COMUNE DI

P
IANA DEGLI ALBANESI (PA)

 

 
 
     
 

Panoramica di Piana degli Albanesi

 
     
 

ArbŰreshŰ - 16 Agosto 2006

 
     
     
     
   
 
 
  da Wikimedia Commons  
     


Centro agricolo (comune di 64,89 Km2 con 5800 abitanti), 23 Km a Sud-Ovest del capoluogo, a 720 m in una conca presso il lago omonimo. Dell'origine albanese gli abitanti conservano gli antichi costumi, il dialetto e i riti religiosi. Chiese di notevole interesse artistico. Piana dei greci fino al 1941.

 

    Piana degli Albanesi    
     

AFFITTACAMERE

Notizie storiche Beni monumentali

Piana dei Greci Ŕ la pi¨ numerosa delle quattro colonie fondate in Sicilia dai Greco-Albanesi, dopo la morte del celebre "Scanderberg" (Giorgio Castriota), nel 1466. In Calabria furono piantate 23 di queste colonie e soltanto quattro in Sicilia, dove il re Giovanni II concesse loro sufficienti terreni e la facoltÓ di esercitare il culto greco. Piana sorse nel 1488 da varie famiglie dell’Albania sfuggite al furore dell’imperatore di Oriente Maometto II: l’arcivescovo di Monreale di quel tempo permise che essi stabilissero in Piana la loro dimora, e riducessero a coltura i vasti feudi del Merco e di Dardigli con l’obbligo di pagare alcune contribuzioni nella ricorrenza di ogni anno. Nel 1767 essendosi aggregata la temporalitÓ della Mensa Arcivescovile di Monreale al regio Erario, Piana fu annoverata tra i beni della Real Corona. Uomini Illustri: papÓs Pietro Matranga, archeologo e collaboratore del cardinale Angelo Mai nella Biblioteca del Vaticano; papÓs Nicol˛ Camarda, professore di letteratura greca nella R. UniversitÓ di Palermo e traduttore di tucidite e di Teocrito; Francesco Saluto, autore dei "Commenti alla procedura penale". 

 

Chiesa Cattedrale S. Demetrio, Santuario della Madonna dell’Itria, Chiesa S. Maria dell’Itria Vecchia, Chiesa S. Vito, Chiesa dell’Odigitria, Chiesa SS. Nicola di Bari e Tolentino, Chiesa S. Giorgio, Chiesa S. Antonio Abate, Chiesa S. Annunziata, Chiesa del Cimitero, Seminario, Fontana in C.so Castriota.